stARTT via della Marrana 94 00181 Roma
T/F: +39 06 786300
M: info@startt.it

360°

anno
2010
luogo
SARACINESCO
programma
AREA VERDE, RESTAURO
superficie
3482 mq
importo lavori
211.432,00 euro
committente
COMUNE DI SARACINESCO
progettisti
stARTT – Federico Perugini
stato di progetto
PROGETTO PRELIMINARE
L’area di intervento si situa nel centro storico di Saracinesco (Rm), a circa 918 metri sul livello del mare dentro il perimetro dell’antica fortezza diruta (XI sec.) inizialmente inscritta nel sistema delle proprietà abbaziali sublacensi. La posizione della rocca, l’altitudine, la vicinanza a Roma ed il sistema dei boschi e dei nuclei storici limitrofi, non ancora compromessi nel loro rapporto tra abitato e intorno naturale, rendono il sito un luogo privilegiato per rileggere il carattere, la tipologia e la tessitura degli insediamenti umani nel Lazio a ridosso della catena appenninica. Il progetto mira a ricreare la relazione di natura geografica tra il perimetro del manufatto militare ed il sistema territoriale. Nello spazio racchiuso dai ruderi delle mura viene proposto un giardino pubblico aperto alla fruizione della cittadinanza. Il giardino della fortezza si realizza per sottrazione piuttosto che per addizione, in modo da esaltare la relazione con l’intorno. L’architettura si manifesta per il disegno del verde, le essenze sono selezionate per le loro qualità di volume, coloritura delle foglie, dei fiori e dei frutti. Un paesaggio interiore a reazione poetica con il sistema dei boschi e delle vallate circostanti scandisce l’alternarsi delle stagioni, esaltando la relazione con il tempo, di un giardino vivente incastonato in un margine di ruderi. Le alberature e gli arredi creano una scansione dello spazio per ambienti a vocazione differente: il frutteto delimita un camminamento per passeggiare all’altezza dei tetti; le erbacee a fusto alto creano una stanza del vento che accompagna con il suono la percezione del panorama; il fontanile inciso nella terra in cubi di calcare grigio ricorda la presenza dell’acqua sorgiva; le sedute sono chaise longue ricavate nella differenza di quote, collocate in punti di vista privilegiati per guardare il paesaggio.